risparmio energetico

Classe energetica elettrodomestici

By 11 Gennaio 2019 No Comments

Consumare l’elettricità in modo parsimonioso consente di risparmiare sulla bolletta e al contempo contribuire alla salvaguardia ambientale. Ma come poter ottimizzare i costi? Per ridurre il consumo di energia elettrica è consigliabile acquistare elettrodomestici a basso consumo.
Vi starete chiedendo come si faccia a distinguere la classe energetica degli elettrodomestici. Ve lo spieghiamo brevemente. Se sull’elettrodomestico è presente la lettera A in verde scuro indica massima efficienza a basso consumo. Invece, quelli ad alto consumo sono etichettati con la lettera G in rosso. L’efficienza e il consumo vengono infatti determinati su una scala di 7 lettere dalla A alla G.
Le etichette, inoltre, specificano il consumo annuo espresso in KW. Nel caso, ad esempio, di frigoriferi queste indicano la capienza, mentre per le lavatrici il consumo di acqua, la rumorosità, la qualità del lavaggio e l’efficacia di asciugatura.
Dal 2010 l’etichettatura si è ampliata con 3 nuove classi: A+, A++ e A+++. Un apparecchio A++ consuma fino ad oltre il 50% di energia in meno rispetto ad uno A.

Risparmia sulla bolletta elettrica con elettrodomestici classe AAA

Quando si deve acquistare un elettrodomestico ormai si tende a considerare più la classe di consumo energetico che le altre caratteristiche o la marca. Frigoriferi, televisori, aspirapolveri, forni, congelatori, lavatrici o lavastoviglie sono gli elettrodomestici più usati quotidianamente. Perciò è fondamentale ridurre i costi. Si può risparmiare sulla bolletta elettrica con gli elettrodomestici classe AAA?
La risposta è affermativa ed ecco perché. Prendiamo come esempio i frigoriferi a+++ di ultima generazione. Hanno maggiore efficienza, minore rumorosità e si risparmia circa il 30% rispetto al consumo di un frigorifero di classe energetica A.
Quindi, meglio spendere un po’ di più una solo volta comprando elettrodomestici di classe aaa e trarne beneficio per il portafoglio in seguito. Un acquisto che vi permetterà di ridurre i costi e contribuire al miglioramento dell’ambiente in cui si vive. Ad esempio, la silenziosità delle nuove lavatrici consente di poter avviare il lavaggio anche nelle ore notturne senza disturbare nessuno.

Watt frigoriferi a basso consumo energetico

Il frigo è l’elettrodomestico che resta acceso per tutto l’arco della giornata per mantenere refrigerati cibi e bevande. Il consumo di un frigorifero (espresso in watt) può pertanto influire notevolmente sul costo complessivo in bolletta. Ma persino la sua posizione può far lievitare il costo. Come? Un’esposizione solare diretta (specie nei mesi estivi) ne determina un aumento di consumo (data la fonte di calore maggiore sarà necessaria potenziare il livello di refrigerazione).
Per chi voglia risparmiare noi di Agatos Energia, leader nel settore dell’energia e delle fonti rinnovabili, consigliamo i frigoriferi a basso consumo energetico. Infatti quelli della classe a+++ in media consumano tra i 150 e i 175 kwh annui. In questo modo potrete tenere al fresco i vostri alimenti riducendo però le spese.

Inoltre, con la classe aaa il rumore è nettamente inferiore. Un sollievo per le vostre orecchie!

Contattaci per una consulenza

Chiama ora!